Service95 Logo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Issue #015 Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo
Image of vegetables and knife on chopping board © Gallery Stock

Spunti(ni) di riflessione: David Chang ci invita a riflettere su come mangiamo

Quando David Chang ha pubblicato la sua docu-serie The Next Thing You Eat lo scorso ottobre, il suo obiettivo non era di reinventare la ruota. Al contrario, il fondatore di Momofuku e strenuo sostenitore della carne ci ha implorato di “ricalibrare” il nostro atteggiamento verso il cibo che consumiamo. In tutti i sei episodi della sua esplorazione (a volte sconcertante) sul futuro del cibo, si avverte un senso di cambiamento all’orizzonte: dai ristoranti che usano i robot e l’automazione per cucinare la “bistecca perfetta”, ai consumatori moderni che cercano modi di nutrirsi che siano meno dannosi per il pianeta.

Forse non lo sai, ma il cibo del “futuro” è già qui, nato per necessità e dall’innovazione. L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) stima che il bestiame genera il 65% delle emissioni del settore dell’allevamento e ha effetti devastanti anche per quanto riguarda la quantità di terra e acqua che consuma. Al suo posto, si sta creando quella che viene definita “carne coltivata” (un modo più sofisticato di riferirsi a pollo, manzo o salmone prodotti in laboratorio) da cellule animali, senza causare alcun danno al bestiame. Chang si chiede anche se una persona che mangia pollo coltivato possa definirsi vegana, poiché questo non contiene ossa, sangue o pelle. Si tratta di un dilemma etico, oltre che ambientale. Il documentario è allarmante, sia per la necessità di queste innovazioni, ma anche per il loro successo. Si avverte inoltre un senso di urgenza: man mano che gli oceani diventano tossici e senza vita, l’idea stessa di ordinare e mangiare sushi sembra insostenibile. La stessa cosa vale anche per la macellazione industriale degli animali: ogni anno negli Stati Uniti vengono macellati circa nove miliardi di polli di allevamento, nonostante il fatto che probabilmente tutti noi conosciamo le problematiche annesse (terribili condizioni di lavoro nei mattatoi, maltrattamento degli animali e deforestazione industriale, che causa centinaia di milioni di tonnellate di gas serra ogni anno). La carne prodotta in laboratorio, invece, potrebbe offrire alle persone un modo per non dover cambiare radicalmente il proprio stile di vita per una buona causa. Se sembra una bistecca e ha il sapore di una bistecca, allora perché no? Molti pensano che il veganismo da solo potrebbe aiutare, ma la cosa frustrante è che un’assidua devozione a frutta e verdura potrebbe comunque dimostrarsi dannosa per l’ambiente. Secondo uno studio dell’università di Manchester, infatti, frutta e verdura trasportate per via aerea avrebbero un impatto ambientale cinque volte superiore rispetto a quelle coltivate localmente. Morale della favola? Acquista prodotti locali e di stagione. Ecco qualche altro cambiamento da apportare per assicurarci che il nostro rapporto con il cibo non influisca negativamente sul pianeta.
  • Condividi i tuoi avanzi e quelli delle altre persone. La mia newsletter gastronomica, Scraps, è una lettera d’amore a tutte le cose che si possono preparare con gli avanzi del giorno prima. Olio è una risorsa locale che permette di prendere alimenti nel proprio vicinato (e che conta cinque milioni di utenti in 49 paesi), mentre l’app Karma (disponibile a Londra e Brighton nel Regno Unito, oltre che in altre parti d’Europa) consente agli utenti di recuperare il cibo da ristoranti, panetterie, bar e rivenditori del posto che altrimenti verrebbe gettato.
  • Gestisci meglio gli sprechi di cibo. Nosh è un’app che utilizza l’IA per monitorare il cibo nel tuo frigo e avvertirti quando i prodotti stanno per scadere.
  • Ascolta e impara. Podcast come Big Ideas Into Action e Zero Waste Kode offrono un’analisi sullo spreco alimentare e il suo impatto ambientale.

Chris Mandle è uno scrittore e redattore che vive nella zona sud di Londra. Attualmente lavora come scrittore per il brand The Strategist del New York Magazine e cura la newsletter gastronomica Scraps su Substack

← Back

Thank you for subscribing. Please check your email for confirmation!
Invitation sent successfully!

Please check your email for a reset password link!

Subscribe