Service95 Logo
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere
Issue #002 Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere

All products featured are independently chosen by the Service95 team. When you purchase something through our shopping links, we may earn an affiliate commission.

Image of Brunette woman, whose face is obscured by ripped paper, the word 'empowered' covers her eyes and crossed out with felt tip pen © Michelle Thompson, 2022

Perché dobbiamo abbandonare il termine ‘emancipazione’ ( o “empowerment”) e concentrarci invece sul potere

Signore, vi sentite emancipate? Me lo auguro di cuore, perché negli ultimi dieci anni, le multinazionali hanno lavorato giorno e notte per trovare nuovi modi di rendere le donne protagoniste. I brand di deodoranti lanciano campagne che invitano le donne a sentirsi bene nella propria pelle. Victoria’s Secret si è impegnata a diventare il “principale sostenitore delle donne a livello mondiale”. Il nuovo e lussuoso Hotel Zena di Washington DC è dedicato all’empowerment femminile e vanta opere d’arte fatte con assorbenti oltre a un cocktail alla menta da 16 $ chiamato Empowermint.  

Negli ultimi anni la cultura aziendale femminista e i gruppi di self-help hanno trasformato l’emancipazione femminile, nota anche come empowerment, in una tattica di marketing. Acquista questo shampoo e ti sentirai libera! Scegli questa macchina per essere emancipata! Compra questa candela profumata da 75 $! Lo senti il profumo dell’empowerment? Il termine “Empowerment” è diventato un tormentone un po’ stantio, ma, soprattutto, la cultura dell’emancipazione femminile è diventata un modo insidioso per rafforzare certe dinamiche di potere tutt’ora esistenti. La moderna Empowered Woman™ non mette in discussione il capitalismo, perché acquista per sé degli oggetti costosi come forma di autogratificazione. Non si preoccupa della disuguaglianza strutturale, perché finché riesce a far parte della dirigenza aziendale, è soddisfatta dello status quo. 

La cultura dell’Empowerment punta a cambiare l’individuo più che il sistema. Pensa a tutti i consigli dati alle donne negli ultimi anni sul tema della leadership. Ci è stato detto che se vuoi essere in prima fila, devi darci dentro. Devi alzare la voce. Devi smetterla di scusarti per tutto. Se ti adatti a un sistema creato dagli uomini e se ti comporti da uomo, allora forse potrai entrare a farne parte. Vedi, ecco cosa rende particolare il termine Empowerment. In pratica, significa che qualcuno ti concede il potere o l’emancipazione, come se in qualche modo tu fossi incapace di essere pienamente padrona del tuo destino.  

Invece di lavorare a favore del femminismo e della sua diffusione, la cultura dell’Empowerment gli ha tarpato le ali. Si è focalizzata sul successo individuale a discapito dell’uguaglianza strutturale. È il momento di cambiare questa cultura perché bisogna smettere di parlare di empowerment per dedicare le nostre attenzioni al potere. Di recente ho intervistato Amina Mohammed, la vice segretaria generale delle Nazioni Unite. “L’aria di paternalismo con cui siamo accolte nelle stanze dei bottoni è una narrazione che deve cambiare,” come mi ha detto. “C’è ancora una sorta di idea prevalente che vede il potere come una sorta di gentile concessione che ci viene fatta. Ma sai che c’è? Il potere non si dà mai. Si prende”.  

Quindi, cosa mi rende così fiduciosa? Invece di dipendere da strutture di potere tossiche, una nuova generazione di leader al femminile sta emergendo sempre più determinata a riscrivere le regole. “Non dobbiamo mai più chiedere il permesso o aspettare un invito per essere leader,” come afferma la deputata del Minnesota Ilhan Omar, quando le viene chiesto cosa direbbe a donne di colore che sono sminuite dai commenti che tendono a minimizzare il loro impatto. “C’è una lotta costante con le persone che detengono il potere e che sono restie a condividerlo,” afferma. “Non siamo intenzionate a chiedere permesso per la nostra fetta di potere, perché abbiamo tutta l’intenzione di prenderci questo potere e condividerlo con il popolo.” Il desiderio di condividere il potere piuttosto che sentirsi smaniosa di essere emancipata? Questo è il vero volto del femminismo.  

Arwa Mahdawi vive a New York ed è un’editorialista del Guardian e autrice di Strong Female Lead: Lessons From Women In Power

Read More

SUBSCRIBE TO SERVICE95 NEWSLETTERS

Subscribe