Service95 Logo
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Issue #020 Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?
Illustration of women protesting about the safety of dating apps outside the Tinder offices Asha Wilson © 2022, @that_there_asha

Le app di incontri stanno facendo abbastanza per proteggere le donne?

A gennaio 2022, un uomo di 31 anni di nome Tom Rodwell è stato condannato all’ergastolo nel Regno Unito per stupro. Durante il processo la giuria ha appreso che l’uomo aveva aggredito cinque donne in varie occasioni tra il 2017 e il 2020. Queste donne avevano una cosa in comune: tutte avevano conosciuto Rodwell su Tinder.

Si stima che oggi oltre 323 milioni di persone in tutto il mondo utilizzano app di incontri, un numero che è cresciuto esponenzialmente con la pandemia durante la quale la solitudine e il lock-down hanno improvvisamente incollato le persone ai loro schermi, che sono diventati l’unico portale all’intimità. Questo mutamento sismico ha portato altri milioni di persone a cercare l’amore a colpi di swipe, comprese quelle che prima rifuggivano dagli incontri online a favore di qualcosa di più “autentico”, una fantasia che effettivamente non esiste se non nei film di Richard Curtis, ma che è stata comunque interrotta bruscamente dal coronavirus. Tutto questo ha avuto delle conseguenze. Con l’aumentare dell’attività sulle app di incontri, sono aumentati anche gli episodi di abuso, molestia e violenza sessuale. Da unindagine condotta da ProPublica e Columbia Journalism Investigations è emerso che, da un campione di 1.200 donne che hanno usato una piattaforma di incontri negli ultimi 15 anni, più del 30% ha subito una qualche forma di aggressione sessuale e oltre la metà di queste donne ha affermato di essere stata violentata. “Le app di incontri sembrano dare agli uomini etero la promessa del sesso, e quindi quando questo non gli viene concesso con una donna che hanno incontrato su una di queste app, sono più propensi a esigerlo perché ritengono che il solo atto di avere un match sia garanzia di fare sesso” spiega Nancy Jo Sales, autrice di Nothing Personal: My Secret Life In The Dating App Inferno. Gli studi indicano che sebbene questi problemi colpiscano sproporzionatamente le donne, alcune hanno più probabilità di esserne coinvolte rispetto ad altre, soprattutto quelle appartenenti alle comunità più emarginate che statisticamente hanno dimostrato di trovarsi maggiormente a rischio di subire violenza di genere online. Ciò si manifesta in un modo molto specifico sulle app di incontri in cui l’enfasi è sull’aspetto estetico. Le donne nere e le persone non binarie in particolare sono maggiormente a rischio e vengono spesso sottoposte a complesse dinamiche di feticizzazione e misogynoir sulle piattaforme di incontri” afferma Gabriela de Oliveira, responsabile di politica, ricerca e campagne presso l’organizzazione benefica anti-abuso Glitch. Un’indagine condotta in California ha evidenziato come questo generi una cultura in cui gli stereotipi razzisti sono amplificati, creando un ambiente in cui la violenza non solo è dilagante, ma perfino normalizzata. “Si creano situazioni per cui gli utenti bianchi di queste app danno per scontato che le donne di colore debbano essere ‘grate’ per questa feticizzazione indesiderata, o per cui gli utenti cisgender danno per scontato che le persone trans debbano essere ‘grate’ per i commenti sessuali indesiderati”, afferma la Professoressa Kath Albury, che ha guidato la ricerca sulla violenza nelle app di incontri a Melbourne, in Australia. Ma bisogna anche considerare dei fattori socioeconomici importanti. “Le disparità entrano spesso in gioco nel mondo degli incontri” aggiunge Albury. “Si presume anche che le persone più giovani o più povere debbano essere ‘grate’ per l’attenzione da parte di utenti più grandi d’età o più agiati”. Ciò aumenta il rischio di sfruttamento, in particolare nei paesi in cui il sesso fuori dal matrimonio (e pertanto l’uso delle app di incontri) è considerato un tabù. È quindi probabile che molte vittime non chiedano aiuto, ma anche se lo fanno, non è garantito che vengano prese sul serio. Viviamo in un mondo in cui è molto comune incolpare le vittime, per cui la violenza sessuale è un crimine difficile da denunciare. I bassi tassi di condanna in tutto il mondo scoraggiano infatti molte vittime a farlo. Ma la situazione diventa ancora più complicata su un’app di incontri, in cui ci si aspetta che i moderatori risolvano le denunce di violenza sessuale in pochi minuti, e perlopiù senza una formazione adeguata. Ci sono stati inoltre numerosi casi di vittime che hanno segnalato i loro aggressori sulle app, solo per vederli poi ricomparire dopo qualche giorno. Anche se la persona accusata viene bannata da un’app, niente la ferma dallo scaricarne un’altra. Il sistema fa quindi ricadere tutto il peso sulla vittima. È proprio questo ciò che è accaduto alla ventunenne Natalie Dong, che, dopo aver presumibilmente assillato Tinder per giorni chiedendo di espellere il suo stupratore dalla piattaforma, ha deciso di attirare l’attenzione dell’azienda piazzandosi davanti ai suoi uffici con un enorme cartello con su scritto “IL MIO STUPRATORE È ANCORA SU TINDER”. La persona accusata è stata bannata poco dopo. Le app di incontri stanno lentamente adottando delle misure contro la violenza. La verifica della foto è ormai una procedura standard e alcune aziende, tra cui Tinder, hanno iniziato a effettuare controlli dei precedenti personali sulle loro piattaforme. Bumble ora offre anche delle sedute di terapia gratuite agli utenti che denunciano una violenza sessuale. Resta ancora da vedere, però, quanto tutto questo sia utile. Dopo tutto, la violenza sessuale è un problema sistemico e le app di incontri possono prevenirlo solo fino a un certo punto. Quello che invece sembra fare la differenza sono le conversazioni sul tema, come quelle originate dalla cultura popolare. Prendiamo ad esempio I May Destroy You, la rivoluzionaria serie di Michaela Coel andata in onda su BBC One che include una scena in un cui un personaggio maschile, Kwame (interpretato da Paapa Essiedu), viene aggredito sessualmente da un uomo incontrato su Grindr dopo che i due avevano fatto sesso consensuale. La scena ha scatenato importanti discussioni sul consenso e sulla sicurezza delle app di incontri. Sono momenti come questo che ci educano sulle sfaccettature della violenza sessuale, sia online che offline. Forse è solo con la crescita di questa consapevolezza che inizieremo a vedere un cambiamento tangibile e duraturo a livello sociale e legislativo. Quelle che seguono sono cinque app di incontri progressiste che adottano nuovi modi per proteggere le donne:
  1. Bumble – l’originale app di incontri femminista che permette alle donne di “fare la prima mossa”.
  2. Her – una delle principali app nel settore per donne queer e trans.
  3. S’More – l’app in cui gli utenti possono vedere solo una versione sfocata del profilo di una persona, che diventa poi sempre più nitida man mano che si chatta.
  4. The Sauce – l’app in cui al posto dei profili tradizionali ci sono dei video spontanei per avere un’idea reale della persona con cui si sta parlando.
  5. Safer Date – l’app che verifica l’identità e i precedenti di tutti gli utenti.

Olivia Petter scrive di relazioni per The Independent ed è autrice del libro Millennial Love, pubblicato da 4th Estate

← Back

Thank you for subscribing. Please check your email for confirmation!
Invitation sent successfully!

Please check your email for a reset password link!

Subscribe