Service95 Logo
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole
Issue #041 L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole

All products featured are independently chosen by the Service95 team. When you purchase something through our shopping links, we may earn an affiliate commission.

Portrait of author and activist Soma Sora, and the cover of her book, Everyone's Invited

L’attivista che combatte per eliminare la cultura dello stupro nelle scuole

“Esisteva una cultura dello stupro per cui la violenza sessuale era normalizzata e completamente ignorata. Sentivo che dovevo fare qualcosa”, afferma l’attivista Soma Sara. E quel “qualcosa” è Everyone’s Invited. Questa piattaforma online, fondata nel 2020 dall’allora ventiduenne, è stata creata come spazio sicuro in cui i giovani, ancora a scuola o all’università, possono condividere le loro esperienze in via anonima. “Tutto è iniziato parlando con delle amiche durante il lockdown”, spiega Sara “e mi sono resa conto che tante di noi avevano subito molestie, abusi e violenza”.

Man mano che emergevano sempre più testimonianze di violenza sessuale nelle scuole britanniche, la piattaforma è diventata virale; università di tutto rispetto come quelle di Warwick ed Exeter sono state tra quelle con più casi, attirando l’attenzione della stampa britannica. Senza dubbio, il lavoro di Sara ha suscitato conversazioni scomode ma importanti. Sono state sollevate preoccupazioni sul fatto che il sito potesse implicare ingiustamente i singoli ragazzi senza dar loro il diritto di replicare e che le scuole potessero essere prese di mira senza la possibilità di indagare sulle dichiarazioni anonime. È stato perfino suggerito che il sito potesse influire negativamente sulla comunicazione tra ragazzi e ragazze, poiché alcuni ragazzi temevano che le loro interazioni con le ragazze fossero inavvertitamente tacciate come molestie. A queste accuse Sara risponde: “Dobbiamo dimostrare empatia per entrambe le parti e comprendere le esperienze di persone diverse”. È convinta che, affinché cambino davvero le cose, questa comprensione debba includere tutti, ma a volte questo messaggio si perde. Everyone’s Invited, spiega, non mira a causare una guerra tra generi. “Volevo realmente interrogare questa cultura e scoprirne le radici, con la speranza di trovare delle soluzioni”. 

A due anni dalla nascita della piattaforma, Sara doveva “continuare il lavoro che andava fatto”. All’inizio di questo autunno, l’attivista neolaureata ha così pubblicato il suo primo libro Everyone’s InvitedToccando argomenti che vanno dalla mascolinità tossica e gli standard di bellezza femminili ai problemi che affliggono l’industria della pornografia, fino all’ingenuità dei genitori, le pagine di Sara non lasciano nulla di intentato quando si tratta di scardinare la struttura patriarcale che, ai suoi occhi, ha creato una “cultura dello stupro” tra i giovani, un’espressione che si riferisce nello specifico ai modi spregiativi con cui i ragazzi parlano delle ragazze, l’oggettivazione, lo slut-shaming e le battute casuali che costituiscono molestie sessuali. 

Quello della cultura dello stupro è sempre stato un tema controverso e Sara riconosce le estreme difficoltà che derivano dal fatto di essere uno dei volti del movimento. “Fare questo tipo di lavoro è psicologicamente estenuante e può essere molto stancante emotivamente. Inoltre, gli attacchi avvengono da un posto incredibilmente personale, molto spesso dalle madri dei ragazzi. Non è affatto facile perché ti senti molto esposta”. 

Alcuni documentari come The Hunting Ground uscito nel 2015, in cui si denunciavano i crimini di violenza sessuale nei campus dei college statunitensi e le coperture portate avanti dagli stessi istituti, mostrano esplicitamente che questo problema non è limitato al Regno Unito. La disponibilità di pornografia, l’influenza di figure ultra misogine come Andrew Tate e l’atteggiamento di laissez-faire assunto verso i programmi di educazione sessuale contribuiscono tutti, probabilmente, a incentivare una cultura che favorisce la violenza nell’intimità. È per questo che nel 2022 Everyone’s Invited ha lanciato un programma educativo per aiutare le scuole ad affrontare la cultura dello stupro. Dalla formazione del personale ai seminari su come diventare un sostenitore attivo, Soma Sara e il suo team si impegnano per creare un mondo in cui, in definitiva, Everyone’s Invited avrà una comunità di zero persone.

Pia Brynteson è assistente editoriale di Service95

Read More

SUBSCRIBE TO SERVICE95 NEWSLETTERS

Subscribe