Service95 Logo
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica
Issue #031 La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica

Images of La Sape – the Sapeurs of the Congo

Alamy

La Sape: l’audace movimento sartoriale congolese che sta cambiando la scena socio-politica

Ogni anno nel mese di giugno un vistoso gruppo di uomini e donne vestiti con completi appariscenti (che non superano mai i tre colori) si esibiscono tra le vivaci strade di Brazzaville, in Congo, con passi lenti e maestosi, completando il loro sfarzoso spettacolo con un teatrale colpo di tacco e bastone. Le persone del posto si trasformano in eleganti dandy e gli spettatori in giuria per votare chi si aggiudicherà il titolo di “Sapeur dell’anno”. Questa è La Sape. 

La Sape, abbreviazione della frase francese Société des Ambianceurs et des Personnes Élégantes (Società delle persone creatrici di atmosfera ed eleganti), è un movimento nato in Congo durante il periodo coloniale, quando i “domestici” adottavano l’abbigliamento del loro signore come mezzo di affermazione socio-politica per dimostrare che anche loro potevano essere ugualmente eleganti e raffinati. “La Sape era un modo di dare speranza a una generazione che non ne aveva” afferma il sapeur Monsieur Robby.

Per diventare sapeur (una persona con una vena creativa che si riflette nel suo stile e portamento) era necessario recarsi in Europa, ed è per questo che il movimento affonda le sue radici in Francia e in Belgio. 

La levatura di una persona aumentava considerevolmente se ritornava in Congo con un lussuoso guardaroba di abiti di Guy Laroche o Versace, sempre accompagnati da un paio di JM Westons. Christine Checinska, curatrice della mostra Africa Fashion del museo V&A, comprende che per alcuni questo stile possa sembrare “estremo”, ma spiega che “nella cultura nera il fatto di essere ben vestiti è strettamente legato all’autostima”.

In risposta alla disuguaglianza sociale subita da molti immigrati nel corso degli anni ‘70, furono creati dei club underground come La Main Bleue a Parigi (dove Karl Lagerfeld organizzò la sua famigerata festa di compleanno nel 1977) dedicati alle minoranze etniche, che divennero poi una casa lontano da casa per i sapeur

L’influenza musicale del defunto Papa Wemba offrì poi al movimento una rilevanza internazionale. Considerato il re della rumba africana, fondendo sonorità afro e ritmi caraibici, la leggenda musicale e icona di stile congolese fu un grande sostenitore del movimento, di cui sparse la voce durante le sue tournée in Francia e Giappone alla fine degli anni ‘80 e gli inizi degli anni ‘90. 

Il video della canzone Losing You del 2012 di Solange, che puntava i riflettori sui sapeur di Città del Capo, e, più recentemente, le collezioni dello stilista Ozwald Boateng, ispirate ai suoi frequenti viaggi in Congo, sono anch’essi diventati momenti culturali importanti che hanno portato questo audace movimento sartoriale a crescere oltre la nicchia. 

La Sape è da sempre vista come un modo di esistere oltre gli sconvolgimenti socio-politici proiettando un’immagine positiva di speranza e cambiamento. Ma oltre a questo, usando le parole della sapeur Arly La Liya: “La Sape è amore, lasciatevi conquistare”.

Yelena Grelet è una giornalista multimediale e regista che vive a Londra

← Back

Thank you for subscribing. Please check your email for confirmation!
Invitation sent successfully!

Please check your email for a reset password link!

Subscribe