Service95 Logo
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza
Issue #025 “Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza

All products featured are independently chosen by the Service95 team. When you purchase something through our shopping links, we may earn an affiliate commission.

Image of protesters in Myanmar marching during a demonstration against the military coup AFP

“Il mondo ha mandato solo pensieri e preghiere e nient’altro”: come il Myanmar viene ignorato e come le attiviste cercano di ottenere un’inversione di tendenza

Cosa faresti se un giorno l’esercito la polizia ti si rivoltassero contro? 

Come difenderesti te stesso e i tuoi cari dall’essere sparato, rapito, torturato o assassinato?

Questa è la vita in Myanmar da febbraio 2021, quando l’esercito birmano ha organizzato un colpo di stato per riacquisire il controllo che aveva concesso con false riforme democratiche. Ribaltando i risultati delle ultime elezioni, hanno arrestato la maggior parte dei civili membri del governo del Myanmar, hanno dichiarato lo stato di emergenza e gettato il paese nel terrore. 

Diciotto mesi dopo, le forze armate hanno ucciso 2000 persone, tra cui manifestanti pacifici, partecipanti agli scioperi generali, ignari spettatori e centinaia di bambini. E altri 11.000 sono in prigione in base a leggi ridicole che penalizzano anche la minima forma di dissenso. Alcuni sono celebrità, gli equivalenti birmani di Leonardo Di Caprio e Billie Eilish, sbattuti in prigione perché avevano partecipato a una marcia o pubblicato un Tweet. La mia famiglia, che si trova lì, vive nel terrore. Ma il resto del mondo non ha mandato altro che pensieri e preghiere e il più grosso capro espiatorio è una donna di nome Aung San Suu Kyi.

Suu Kyi si oppone con accanimento alla lunga dittatura militare già dalla fine degli anni ’80. La giunta militare si è sentita minacciata dalla sua popolarità come leader della National League for Democracy (NLD) e l’ha messa agli arresti domiciliari per 15 anni, mettendo in prigione anche moltissimi altri attivisti.

Durante quegli anni, Suu Kyi è diventata un mito. Acclamata a livello internazionale e amata nel Myanmar, ha persino vinto il Premio Nobel per la pace per la sua lunga battaglia per la democrazia. Nel 2015, stanca che il Myanmar venisse trattato come uno stato emarginato, la giunta militare ha organizzato quelle che sembravano essere le sue prime libere elezioni. L’NLD ha vinto con una maggioranza schiacciante e questa volta al partito è stato permesso di formare una non facile coalizione con la giunta. Nonostane il fatto che nella costituzione fosse scritto che Suu Kyi e il suo partito non avessero nessun potere reale, il mondo ha dichiarato che il Myanmar era finalmente una democrazia e i turisti sono accorsi in massa.

Tuttavia, poco dopo, Suu Kyi è rovinosamente caduta in disgrazia quando la giunta militare ha lanciato una campagna di genocidio contro i Rohingya, un popolo apolide dichiarato dall’esercito birmano popolo bengalese, quindi non facente parte degli altri 130 e più gruppi etnici riconosciuti nel Myanmar. Il suo rifiuto, o forse la sua impossibilità, di denunciare il genocidio è stato interpretato come una colpa da parte dei sostenitori internazionali. 

Il mondo ha sostenuto con entusiasmo la democrazia nel Myanmar e ha combattuto per ottenerla quando c’era un leader democratico in cui credere, ma ora la comunità internazionale si è chiusa in un totale silenzio, voltando le spalle a 55 milioni di persone, tra cui i Rohingya.

Mi sono sforzata di non fare un confronto tra le reazioni alla situazione in Ucraina e a quella in Myanmar, ma quando gli U2 hanno cantato Walk On a Kiev, una canzone su Suu Kyi che avevano scritto quando era in voga occuparsi del Myanmar, ma non hanno fatto parola degli eventi attuali, mi sono sentita morire. Suu Kyi è ancora una volta dietro le sbarre, con accuse pretestuose, insieme ad altri membri del legittimo National Unity Government del Myanmar. Ma nonostante questo, ci sono ancora donne che cercano di operare un cambiamento. Ve ne elenco cinque che hanno un disperato bisogno di sostegno.

  1. Thinzar Shunlei Yi di Sisters 2 Sisters e People’s Goal
    Una delle attiviste più in vista, Yi, lavora con i gruppi democratici ACDD e GSC ed è stata la co-fondatrice di Sisters 2 Sisters, che promuove la solidarietà tra le donne che combattono la repressione sistematica e la violenza militare, e People’s Goal, che supporta i disertori. Yi afferma: “è umano sentirsi colpevoli nei confronti degli oppressi, ma quel senso di colpa dovrebbe indurci a difendere la democrazia a casa, nella comunità e nel mondo”.
  2. Wai Wai Nu di Women’s Peace Network
    Fondatrice e direttrice generale di Women’s Peace Network, Nu è una donna di Rohingya e un’ex-detenuta politica impegnata a costruire la pace e l’intesa tra le comunità etniche, ed è una sostenitrice delle donne emarginate nel Myanmar. 
  3. Nandar di Purple Feminists Group
    Attivista dello stato Shan nel Myanmar, Nandar ha fondato il Purple Feminist Group per promuovere la parità di genere e conduce il podcast bilingue Feminist Talks. Inoltre ha co-prodotto e diretto per quattro anni I monologhi della vagina nel Myanmar.
  4. Me Me Khant di Students for Free Burma
    Poetessa e attivista, Khan ha organizzato manifestazioni globali per promuovere la lotta per la libertà nel Myanmar come direttrice generale e co-fondatrice di Students for free Burma, che offre consulenze ai politici statunitensi sulle normative fondamentali, come il Burma Act 2021, e organizza campagne per aiutare gli altri a comprendere come possono essere d’aiuto. 
  5. Jan Jan di Global Movement for Myanmar Democracy
    Originaria dello stato di Kachin nel Myanmar, Jan Jan è la leader politica birmana di Action Corps e co-fondatrice e direttrice generale di GM4MD. Dichiara: “il mondo deve interessarsi al Myanmar perché è un problema globale che riguarda i diritti umani, la libertà, la democrazia, la giustizia climatica, la responsabilità imprenditoriale e molto altro”.

MiMi Aye è l’autrice del premiato MANDALAY: Recipes and Tales from a Burmese Kitchen, scelto da The Observer, il Financial Times (FT) e Nigella Lawson come Best Books of the Year (Miglior libro dell’anno). Inoltre conduce il podcast su cibo e cultura The MSG Pod

Read More

SUBSCRIBE TO SERVICE95 NEWSLETTERS

Subscribe