Service95 Logo
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca
Issue #022 Il monaco che si trucca

All products featured are independently chosen by the Service95 team. When you purchase something through our shopping links, we may earn an affiliate commission.

Image of Buddhist monk and makeup artist Kodo Nishimura © Ogata, 2022 @ogata_photo

Il monaco che si trucca

Kodo Nishimura adora il trucco, i bei vestiti e servire la comunità buddhista in veste di monaco nel tempio dove è cresciuto. Ti sembra una contraddizione? Anche se è comune che i monaci trovino lavoro al di fuori del tempio, in pochi frequentano la Parsons School of Design di New York, truccano clienti come Chloe x Halle, o compaiono su Queer Eye: We’re In Japan!.

Nishimura iniziò a lavorare come make-up artist di professione poco dopo essere arrivato negli USA. Da studente solitario qual era, si offrì di truccare una persona che conosceva, anche lei in difficoltà. Scoprì così che i risultati del make-up duravano ben più a lungo di una serata. È un concetto, questo, che cerca di inserire nelle sue lezioni di make-up inclusivo. 

“La cosa interessante è che, anche dopo aver tolto il trucco, [alla persona che avevo truccato] era rimasto un senso di sicurezza in sé stessa”, ricorda. “Era qualcosa di incoraggiante che mi è rimasto nel cuore. Ho capito che anch’io potevo sentirmi bello. Che potevo sentirmi potente. E se avessi studiato make-up e perfezionato le tecniche di applicazione di ombretti e fondotinta, non solo avrei potuto far sentire meglio [le persone intorno a me] e quelle che mi vedono senza discriminarmi, ma mi sarei anche potuto sentire bello e utile”.

L’idea di imparare ad abbracciare tutti gli elementi della sua personalità, ciò che lui stesso chiama l’incarnazione di valori culturali tradizionali e moderni, ha portato Nishimura a scrivere This Monk Wears Heels: Be Who You Are, un’autobiografia in cui descrive la sua istruzione in America, l’importanza delle sue radici giapponesi e la sua formazione religiosa. A dettare questa decisione è stato soprattutto il fatto di aver trascurato il buddhismo per tanto tempo.

“Mia madre, che insegna pianoforte, mi disse: ‘Se dici di odiare Mozart, devi prima suonare la sua musica’”, racconta. “[Solo dopo] potrai fare un’analisi valida”. Lo stesso si è dimostrato vero durante la sua formazione per diventare monaco, culminata con la sua ordinazione nel 2015. “[Prima di questo] non ne sapevo molto del Buddhismo, [quindi] avevo molti dubbi e insicurezze”. Ma attraverso il processo di ordinazione, Nishimura ha trovato una pace inaspettata, e una comunità pronta ad accettarlo invece di condannare la sua sessualità, la sua carriera o il suo aspetto. E questo è un messaggio di accettazione che continuerà a ripetere a nome di tutta la comunità LGBTQIA+.

“Sono un leader religioso” aggiunge con enfasi. “E vi dico, da una prospettiva buddhista, che tutte le persone hanno lo stesso valore”. 

Laura Studarus vive a Los Angeles ed è una giornalista di viaggio che ha collaborato con BBC, Thrillist, Vice e Marie Claire 

Read More

SUBSCRIBE TO SERVICE95 NEWSLETTERS

Subscribe