Service95 Logo
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”
Issue #075 “Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”

All products featured are independently chosen by the Service95 team. When you purchase something through our shopping links, we may earn an affiliate commission.

Portrait of journalist and writer Yomi Adegoke Yomi Adegoke © Mollana Burke

“Cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano?”

Yomi Adegoke è una premiata giornalista e scrittrice britannica. In questo articolo parla di come a ispirare il suo romanzo d’esordio The List sia stato il suo desiderio di affrontare l’ipocrisia e la polarizzazione della cultura dei social media

Internet è stata senza dubbio l’invenzione più importante del XX secolo e i social media una delle più importanti del XXI. Gli aspetti positivi e negativi di questi due fenomeni continuano a essere dibattuti fin quasi da quando esistono, perché oltre alla democratizzazione delle informazioni, stiamo assistendo a una vera e propria crisi della disinformazione. La nascita dei social media ha generato movimenti di giustizia sociale che coincidono con una radicalizzazione su larga scala. I confini tra giustizia sociale e giustizia della giungla hanno iniziato poi a confondersi, assottigliando le differenze tra i due, mentre gli schermi continuano a porre tra di noi una distanza sempre maggiore.

Yomi Adegoke The List book cover

La nostra realtà in rapida evoluzione è ancora inquadrata in termini quasi distopici e ci tiene sul bordo del precipizio di un futuro in stile Black Mirror. Per questo motivo volevo scrivere un libro sul qui e ora, su cosa succede quando attivismo online, anonimato, cultura dell’influencer e automercificazione si scontrano, come avviene ormai ogni giorno. Sono una scrittrice femminista, e lo sono da oltre 10 anni. Sono una convinta fautrice dei diritti delle donne, ma sono anche una giornalista terrorizzata dalla velocità con cui le notizie false viaggiano nell’era di Internet, oltre che delle ramificazioni non verificate di cose dette sui social media. Sono una persona politicamente impegnata che cerca un cambiamento radicale, e sono anche indignata dal continuo sfruttamento dei movimenti come arma per il proprio tornaconto personale.

Per questo affermo che il mio romanzo d’esordio The List è in realtà, tra le altre cose, un libro su Internet. Sarebbe forse più chiaro dire che è un libro su #MeToo o sulla “cancel culture”, ma anche questi fenomeni sono radicati nel mondo online come lo conosciamo. The List è prima di tutto un libro su chi diciamo di essere rispetto a chi siamo realmente, sia in pubblico che in privato, online o offline. È un libro su “Instagram contro la realtà”, su ciò che gli esseri umani sono capaci di fare quando viene dato loro il superpotere dell’invisibilità. Ci piace pensare che lo usiamo solo per fare scherzi innocui o per curiosare, ma basta dare un’occhiata alla sezione dei commenti di una pagina web per capire come la maggior parte delle persone si comporta quando non è osservata. Nel libro si parla di ipocrisia, di appropriazione, delle aree grigie e della spada a doppio taglio della vita online. E, come le conversazioni su questi temi, The List è complicato, non offre risposte chiare.

Troppo spesso a intavolare le discussioni più difficili sono le persone sbagliate, quelle che cercano di delegittimare le esperienze vissute dei gruppi emarginati e cancellare i diritti conquistati. A mio avviso, è estremamente importante che le persone progressiste riprendano le redini delle conversazioni difficili togliendole a coloro che cercano di seminare divisione. Spesso scherzo dicendo che sono un’eterna indecisa e che il mio colore preferito dovrebbe essere il grigio, perché non riesco mai a vedere le cose in bianco o nero. È stato un piacere scrivere quello che ritengo sia un romanzo stratificato e meditato in un’epoca in cui si incoraggia la polarizzazione sui social media e si tende a ragionare in termini assoluti quando invece è necessario un approccio più sfaccettato.

Ho scritto The List come un modo per incentivare il dibattito sulla cultura di Internet e il senso di responsabilità, su come dovrebbe essere e a chi spetta decidere. E l’ho fatto senza mai aspettarmi il consenso di tutti. Le divergenze, l’incertezza e i botta e risposta fanno tutti parte del gioco, poiché il motivo per cui l’ho scritto è largamente dovuto alla mancanza di dialogo in questa area, o per lo meno dalle voci che vorrei sentire. La mia aspirazione è che The List possa avviare un dialogo tra queste voci. Anche se non darà risposta alle grandi domande che pone, spero tuttavia che possa portarci un passo più vicini.
The List uscirà il 20 luglio 2023

Read More

SUBSCRIBE TO SERVICE95 NEWSLETTERS

Subscribe