Service95 Logo
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman
Issue #014 Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman

Portrait of Beata Heuman, her book and images of some of her design projects

© Chris Gloag, © Simon Brown

Come lavoriamo...la interior designer Beata Heuman

Nella nostra nuova serie, osserviamo le cose, i luoghi e le persone che ispirano la vita lavorativa di un creativo. L’autrice di bestseller del New York Times Fatima Mirza ha parlato con l’interior designer Beata Heumann di tutto, dalle ispirazioni che provengono dall’infanzia ai migliori account di interior design da seguire su Instagram. Ecco i suoi pensieri… Lasciare che sia il bambino/la bambina che c’è in te a creare la tua casa Mi concentro molto sull’ascolto della voce del bambino o della bambina che c’è in noi. Vorrei sbloccare questa potenzialità nelle persone perché tutti l’abbiamo dentro di noi. È una cosa che ti fa’ stare davvero bene e ti rende più felice nella tua casa. Un modo può essere quello di pensare alle cose con cui sei cresciut*. C’è sempre qualcosa di sentimentale o che abbia un significato. Il nostro tessuto Jumbo Gingham è parte integrante della mia infanzia e della mia adolescenza in Svezia, e i colori che ho scelto sono legati ai ricordi della nostra fattoria e dei nostri giardini. E non preoccuparti troppo di quale sarebbe la cosa giusta, semplicemente cerca le cose che ti parlano. Le sue scelte sartoriali Non ho una ‘divisa’ da lavoro, ma mi piace cimentarmi con i vestiti. Tendo a stare seduta con le gambe tirate verso di me (come una bambina di cinque anni) quindi mi piacciono i capi con un giro vita comodo. Sono una grande fan di Bode. È un grande brand ora, ma quando mi ci sono imbattuta la prima volta mi è stato di grande ispirazione. È un modo unico di fare vestiti e l’estetica è davvero accattivante. In teoria è un brand per abbigliamento da uomo ma è proprio questo che mi fa amare ancora di più indossare quegli abiti. Loretta Caponi a Firenze è un altro negozio che mi piace molto. È uno stile all’antica e ha un sacco di grembiuli comodi e pratici. A dire la verità, mi sento molto attratta da tutto ciò che sa di ‘vecchi tempi’. La musica mentre si lavora C’è una app fantastica che si chiama Radiooooo. È una mappa del mondo e si può scegliere qualsiasi paese e qualsiasi epoca, sia che si tratti degli anni ‘10 che degli anni ‘70, e ascoltare la musica che era di moda in quegli anni in quel paese. Ultimamente ho ascoltato Can I Get There By Candlelight di David McWilliams, Starálfur di Sigur Rós e Ohne Chanteuse di Yonderboi.

Le Sirenuse, Positano

Il suo profumo preferito Mi ci sono voluti anni per trovare un profumo che mi piacesse, ma da quando siamo stati a Le Sirenuse, a Positano, uso Eau d’Italie di Le Sirenuse. Non è eccessivamente femminile ma sa comunque di fresco. Spesso accendo delle candele profumate in ufficio come quelle di Moro Dabron o Florio di Ortigia, che mi aiutano a concentrarmi e a farmi sentire in un ambiente accogliente. Spazi che le sono d’ispirazione Da piccola, mi portavano spesso al Landskrona Museum in Svezia. Passavamo da una sala all’altra e ci venivano dati gli abiti tipici dell’epoca per entrare nel personaggio. Era una cosa che adoravo. Più di recente sono andata alla mostra Swedish Grace sull’arte e il design negli anni ‘20 al National Museum di Stoccolma. Traggo davvero una grande ispirazione da quell’epoca e da designer come Anna Petrus. Mi piacciono soprattutto i musei che hanno mantenuto gli interni d’epoca (così ti sembra quasi di viaggiare nel tempo), quindi adoro Sir John Soane’s Museum a Londra, Charleston nel Sussex, Inghilterra, e Svindersvik a Stoccolma. C’è una casa fantastica che si chiama Villa Santo Sospir a St-Jean-Cap-Ferrat [nel sud della Francia]. Fu progettata da Madeleine Castaing e anche Jean Cocteau diede il suo contributo. Purtroppo è chiusa per restauro, ma spero che riaprirà di nuovo le porte al pubblico. Imparare Ho letto Get Your House Right di Marianne Cusato e Ben Pentreath. Descrive tutte le forme tradizionali di finiture in architettura e mi ha insegnato davvero tanto. Mi ha aiutato a interpretare meglio l’architettura di una casa. I suoi account Instagram preferiti: @leahoconnelldesign; @tom__morris; @james_coviello; @tat.london; @the_london_list e @savedny. Come arredare la tua casa Quando vedi delle immagini di interni che ti piacciono salvale e crea una piccola libreria. Poi crea un adeguato progetto di arredamento. Se hai una piantina della casa, lavora su come desideri inserire i tuoi mobili. Poi puoi riempirla. Se sai cosa stai cercando, questo è rassicurante, ma anche se i mobili veri e propri ancora mancano, aspetta che arrivi la cosa giusta, non devi avere tutto subito.  Il libro di Beata Heuman Every Room Should Sing è appena uscito  
← Back

Thank you for subscribing. Please check your email for confirmation!
Invitation sent successfully!

Please check your email for a reset password link!

Subscribe