Service95 Logo
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy
Issue #007 La necessità della Black Joy

All products featured are independently chosen by the Service95 team. When you purchase something through our shopping links, we may earn an affiliate commission.

Black model smiling wearing orange tulle dress Nadine Ijewere

La necessità della Black Joy

Che cosa si intende per Black Joy (gioia nera)? Rispondere a questa domanda non è affatto semplice perché in questo momento storico, Black Joy si riferisce a un concetto filosofico, una struttura ancora da definire, le cui condizioni e il cui retaggio sono ancora da stabilire. Nel mio libro Black Joy – un’antologia in cui esploro cosa significa essere neri e britannici – ho scritto che per me Black Joy “è la risata contagiosa di mia madre e di mia zia. È mio padre che mi dice di essere orgogliosa delle mie origini. È la sensazione di ballare la mia prima Candy Dance. È scendere dall’aereo in Giamaica. È quel palpito che provo quando ascolto un canto che mi emoziona durante una protesta. L’agile tira e molla dei miei ricci afro che cedono a una treccina. È uno sguardo di riconoscimento. È qualcosa di condiviso e personale, ed è tutte queste cose e molto di più”.  Ma dato che sono cresciuta con questo concetto, ho finito per associare la Black Joy quasi esclusivamente alle esperienze collettive della diaspora. Le cose che ci accomunano nel vero senso della parola – feste, musica, ballo, cibo – e quelle che ci legano simbolicamente, le cose che comprendiamo su di noi perché abbiamo avuto esperienze simili, in qualche modo uniche delle persone della nostra etnia. Audre Lorde scrisse: “La gioia condivisa, sia essa fisica, emotiva, psichica o intellettuale, forma un ponte tra le persone che la condividono, che può diventare la base per comprendere molto di quello che non viene detto tra loro”. Ciò vuol dire che la Black Joy supera le distanze e crea legami indistruttibili. Ci spinge all’empatia, resistendo al contempo a un mondo che ha spesso impedito alle persone nere di restare incolumi a quei sistemi che ci remano contro. La Black Joy ci aiuta a sopravvivere e a prosperare. Offre nuovi modi di reinquadrare le nostre identità in relazione a quegli aspetti che ci rendono felici. Spesso siamo portati a concepire la nostra nerezza in relazione al trauma. La Black Joy è un atto di resistenza. Charlie Brinkhurst-Cuff è una giornalista nata in Giamaica che vive a Londra. Scrive per il New York Times ed è redattrice di Black Joy, pubblicato da Penguin 

Read More

SUBSCRIBE TO SERVICE95 NEWSLETTERS

Subscribe